Il gummy smile, o sorriso gengivale, è descritto come l’esposizione di una larga banda di gengiva cheratinizzata, maggiore di 2 mm, durante il sorriso pieno. Anche se le cause sono molteplici, il risultato finale consiste sempre in un’alta linea del sorriso che può essere localizzata diversi millimetri sopra il margine gengivale degli incisivi e canini superiori.

Il sorriso gengivale non è una patologia, bensì una condizione di disarmonia del sorriso, che nella nostra cultura è considerata al di fuori dei tradizionali canoni di bellezza. Quanta più gengiva viene mostrata tanto più sorriso appare disarmonico. Per molte persone, questo inestetismocrea imbarazzoe per questo motivo cercano di limitare i movimenti della bocca quando sorridono.

Esiste una soluzione per risolvere il gummy smile. Il trattamento, oltre che chirurgico, può essere eseguito mediante iniezioni di tossina botulinica, che va ad agire sulla componente muscolare responsabile di questo fenomeno, riducendone l’attività. 
Il botulino un farmaco, e come tale deve essere utilizzato da personale medico qualificato. Se eseguito da medici specializzati e con esperienza, la procedura risulta essere particolarmente efficacee indolore. Il trattamento del gummy smile dura pochi minuti ed è oggi uno dei trattamenti più richiesti nell’ambito della medicina estetica. La procedura viene svolta in regime ambulatoriale, senza necessità di anestesia.

Gli effetti tendono a comparire in maniera graduale in 10/15 giorni e con risultati estremamente naturali.
La maggior parte dei pazienti riescono a risolvere il problema con una seduta, senza ritocchi, anche se occorre ripetere il trattamento dopo circa 6-7 mesi per mantenere i risultati ottenuti.

Come dice il nostro Direttore scientifico Prof. Alessio Redaelli nel suo testo1 dedicato all’argomento: ”La bellezza di un volto è data dall’armonia di volumi, misure, altezze che caratterizzano quel particolare volto, inserito in quel particolare corpo e che evocano una sensazione positiva per un motivo assolutamente disinteressato. Denti, capelli e cute contribuiscono all’armonia dell’insieme”.


Se ti interessa l’argomento, scopri il nostro corso pratico dedicato all’area periorale qui.

1 Redaelli A. – Medicina estetica in odontoiatria – tecniche mediche a completamento dei piani di cura odontoiatrici (OEO Firenze 2013)

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *