Il medico estetico è un professionista con Laurea in medicina e chirurgia o in odontoiatria, che si occupa di migliorare la qualità della vita di chi sente un disagio, a causa di un inestetismo non accettato; inoltre previene l’invecchiamento generale e cutaneo e si occupa della correzione degli inestetismi del viso e del corpo.

E’ pertanto consigliabile avere un’adeguata copertura assicurativa, che, come ormai ben sappiamo, è obbligatoria per legge.  

La polizza di responsabilità professionale medica copre la responsabilità professionale conseguente ad un fatto colposo lieve o grave, sia esso occorso nella fase della diagnosi nella scelta del trattamento, nell’eseguzione del trattamento, o nella fase post trattamento.

Dall’agosto del 2014 tutti i medici ed odontoiatri iscritti all’Albo della relativa professione hanno l’obbligo di sottoscrivere una polizza di Responsabilità Civile. Questa polizza garantisce all’assicurato una protezione dalle richieste di risarcimento di danni avanzate da terzi per via di errori o omissioni registrate precedentemente al trattamento, durante lo svolgimento dell’attività lavorativa, oppure nella fase post-trattamento.
Le assicurazioni medici rientrano nella categoria delle polizze RC professionali.

Grazie all’attivazione di una polizza, il professionista potrà contare su di una protezione del suo patrimonio e delle sue risorse finanziarie. I rischi legati ad un’attività professionale come quella del medico sono concreti: un errore del professionista, infatti, può provocare una richiesta di rimborso o risarcimento la cui entità potrà essere anche molto elevata.
Con la tutela garantita dall’assicurazione, il professionista avrà a sua disposizione una polizza completa in grado di minimizzare i possibili rischi legati al regolare svolgimento della propria attività.

Sono tenuti ad attivare tale polizza un qualsiasi medico “libero professionista indipendente”, sia per extra moenia che per intra moenia, ma anche i medici che esercitano la professione in qualità di lavoratori dipendenti o di consulenti e collaboratori di strutture ospedaliere, private o pubbliche e di cliniche.
I medici che esercitano la professione presso qualsiasi altro istituto, autorizzato a svolgere attività sanitarie o anche solo di supporto ad attività e servizi sanitari, sono obbligati anch’essi a sottoscrivere una polizza RC professionale.

Tuttavia bisogna considerare tutte le clausole di esclusione, che rappresentano una limitazione importante alla validità della polizza RC professionale e vanno, quindi, conosciute in ogni minimo dettaglio per evitare di dover fare i conti con richieste di risarcimento per danni non coperti dalla regolare assicurazione medici.
Bisogna inoltre fare i conti con precisi limiti della copertura: uno dei principali elementi da considerare è il massimale che rappresenta l’importo massimo che la compagnia con cui si è attivato il contratto andrà ad erogare come risarcimento al danneggiato.

L’invito, quindi, è quello di analizzare con occhio critico le polizze che ci vengono proposte e di verificare ed approfondire i temi che sono oggetto di questa relazione con assicuratori esperti la cui “Missione” non sia solo quella di vendere un contratto, ma di dare uno strumento valido e sicuro ai propri assicurati e di evidenziare con chiarezza i limiti del contratto.

In montagna si dice: “non esiste buono o cattivo tempo, esiste un buono o cattivo equipaggiamento”. Nella vostra professione non affidatevi mai ad un cattivo equipaggiamento: fate in modo di avere sempre quello migliore!

Recommended Posts